Torna al blog

Video della conferenza - Architettura e Neuroscienze, una nuova antica alleanza - Davide Ruzzon

Daviimg

Davide Ruzzon illustra in questa conferenza come lo sviluppo delle neuroscienze schiude alcuni segreti del nostro cervello mostrando le dinamiche attraverso le quali l’uomo si mette in relazione con lo spazio.


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER SCARICARE LE SLIDE DELL'INTERVENTO


Scarica o visualizza il PDF dell'intervento:

Architettura e Neuroscienze, una nuova antica alleanza – Davide Ruzzon

Accedi ai contenuti completi

Iscriviti alla newsletter per accedere ai contenuti completi


Architettura e Neuroscienze, una nuova antica alleanza

DI DAVIDE RUZZON

Gli strumenti scientifici sviluppati negli ultimi trent’anni, legati al mondo del ‘brain imaging’, come la risonanza e tomografia assiale, schiudono alcuni dei segreti del funzionamento del nostro cervello, come mai prima d’ora. Eppure quello che sta emergendo ci riporta all’origine dell’umanità, per paradosso. Alcuni meccanismi profondi, infatti, prendono avvio proprio con uno dei passaggi più antichi, forse il più importante. Dal momento in cui l’uomo si alzò su due piedi, circa 2 milioni di anni fa, la relazione con lo spazio circostante non fu più la stessa. Questa particolarità ha segnato tutta la fase matura dello sviluppo umano, fino al sorgere dodicimila anni fa dell’architettura. La risonanza magnetica transcraniale di questo paradosso ci parla, ovvero di quanto sia antico il legame tra spazio e movimento del nostro corpo.


Confermare l'azione

Sei sicuro di voler eseguire questa azione?

Conferma